Zanichelli Massimo

Zanichelli Massimo

Specializzato in arti visive (si è laureato in Lettere Moderne con una tesi sull'anticlassicismo pittorico rinascimentale), insegna da più di vent'anni storia e linguaggio del cinema, ha curato rassegne cinematografiche, scritto di cinema per "Famiglia Oggi", “Letture" e “FilmTv" e diretto come regista mediometraggi a soggetto e documentari. È stato direttore artistico del Festival Internazionale del Cinema d’Arte Le Mura d’Oro di Bergamo. Ha partecipato ai volumi collettivi “Tränen. Cinema teatro deportazioni” (CGS 2004), "Il cinema di Don Siegel" (Edizioni Il Foglio 2011) e "Maestri in serie" (Falsopiano 2013) e ha pubblicato "Psyco & Psycho" (Le Mani 2010), "Fino all’ultima goccia. Tutto il cinema dei vampiri da Dracula a True Blood” (Mimesis 2014), "Christopher Nolan. Il tempo, la maschera, il labirinto" (Bietti Heterotopia 2015, nuova edizione 2018) e “Amori fatali. Grandi passioni tra cinema e realtà” (Le Mani 2016, scritto con Ilaria Floreano). Come wine writer ha collaborato per quindici anni per il Gruppo Editoriale l’Espresso e ha scritto “Effervescenze. Storie e interpreti di vini vivi” (Bietti, 2017). Da diversi anni cura i progetti “EnoArte” ed “EnoCinema”, esperienze d’incontro sensoriale tra film, pittura e vino d’autore. Tra i suoi documentari: "Sinfonia tra cielo e terra. Un viaggio tra i vini del Veneto" (2013), "F for Franciacorta" (2015), "Generazione Barolo – Oddero Story" (2016), “Il volto di Milano” (2016) e “Nel nome del Dogliani” (2017).