Corso online di scrittura horror

Questo corso è disponibile anche:

Corso online di scrittura horror

Laboratorio Horror: corso base

Il racconto dell’orrore è la più consistente metafora in prosa dell’esistenza umana. E, al contempo, una forma speciale di intrattenimento multisensoriale, un luna park, un cinema su carta di gusto linguistico, tensione, coinvolgimento, esaltazione, ritmo, contrasti e paradossi, discesa preternaturale, misticismo. Si può considerare l’horror, senza esitazione, come il discendente pop della vecchia fiaba, assumendone in senso ampio l’antico presupposto pedagogico per l’infanzia: ravvisare sui lati oscuri della vita fuori dalla rassicurante bambagia famigliare (okay, poi la cronaca ci ha insegnato che molti dei mostri reali si annidano proprio fra consanguinei, ma questa è un’altra storia).

Per quanto riguarda l’aspetto creativo, non è semplice incantare e spaventare il lettore odierno, e non bastano i triti ingredienti catturati a random, i castelli stregati o fiumi di sangue e personaggi che parlano come in un film di Tarantino. E non basta semplicemente volerlo fare. Bisogna scrivere di una passione. Bisogna far sì che le tenebre scendano davvero e siano resi veritieri incubi mai descritti e – soprattutto – attuali. Scrivere un racconto dell’orrore significa costantemente confrontarsi con l’animo umano e i monumenti letterari imprescindibili, L’Inferno di Dante, Dracula di Bram Stoker, i racconti di Lovecraft fino ai Libri di sangue di Clive Barker, alla estenuante ricerca di un’idea originale che, dopo 300 anni di tradizione, scuota potentemente i sensi. Allo stesso tempo, vanno ribaltati i cliché lavorando prevalentemente sui personaggi, umani e non, e superare infine il gotico barocco (dopo averlo assorbito) e aggirare l’effetto comico (a patto che non siano il fine ultimo della nostra opera).

Weekend War-kshop

L’horror moderno, visioni per il futuro

Lezione 1) Introduzione. Distinzione ontologica dei generi.

Horror, Orrore, Thriller, Noir, Gotico, Fantahorror, Fantascienza, Slasher, Splatterpunk, il Black Humour. Materiali fondamentali formativi, guida panoramica sintetica: dal romanzo al racconto al fumetto al cinema alla musica, gli autori e le opere da conoscere e studiare costantemente, anche al di là della scrittura (Hitchcock, Stoker, Poe, Bosch, Lovecraft, Maupassant, King, Barker, Ramsey Campbell, Goya).

La contaminazione tra generi. Il body horror, il fantahorror, l’hardcore horror, il fantasy horror, il fantagotico. Cosa sono lo splatter e il gore.

Lezione 2) L’elemento horror necessario. Definizione del mostro. Cosa rappresentano metaforicamente gli zombi, i vampiri, i licantropi, i dèmoni, i fantasmi, le streghe.

Lezione 3) Ho un’idea horror. Dall’intuizione alla formulazione della trama. Motivare l’intuizione e plasmarla in una potenziale storia e quindi un romanzo. Assegnazione racconto da 10 cartelle (30 righe/60 battute=18mila battute spazi inclusi). L’esamina dei racconti diventa, a seconda dei pregi e dei problemi, parte integrante negli argomenti delle lezioni successive.

Lezione 4) Il titolo. Il pitch. La trama. La sinossi. Come arrivare rapidamente a gestire il bilanciamento di una storia per farne lo scheletro: Anatomopatologia di un racconto/romanzo (la dieta del riassunto).

Lezione 5) La struttura della storia. La tensione. Il concetto dell’anello concettuale e visivo. Il finale aperto. Il finale sospeso. Il finale hollywoodiano. Morale e contrappasso. Personaggi principali, secondari, scenari.

Lezione 6) Lo stile. Il linguaggio. L’editing.

Horror autopsy

Analisi autoptica per l’autore moderno

Una full immersion da 3 ore per impattare con gli autori che hanno cambiato l’horror trasformandolo in uno strumento rivoluzionario.

Metteremo sul tavolo settorio tre momenti letterari importanti della storia della scrittura dell’irrazionale rappresentati da firmatari imprescindibili. Ovvero, un romanzo tra i meno quotati di Stephen King per capire come ordire una storia di stazza e una schiera di personaggi. Un racconto di Clive Barker, per stanare i suoi punti di forza, documentando gli aspetti della sua catarsi immaginifica post-lovecraftiana. Di un romanzo di Jack Ketchum, per scoprire come si gestisce il sentimento dell’orrore ricorrendo alla tensione estrema, al dolore psichico, e far sì che il sovrannaturale sia nascosto in luoghi non rilevabili dai personaggi (ma senza truffare il lettore).

Tre autori completamente diversi, ma le cui peculiarità possono suggerirci la strada più scura verso nuove frontiere della paura scritta.

Altre informazioni e dettagli

Insegnante

A cura di:

Scopri di più e acquista

Laboratorio Horror: corso base

Dove: classe online via Zoom
Quando: mercoledì 2, 9, 16, 23 e 30 novembre; 7 dicembre 2022
Orario: dalle 19.00 alle 21.00
Ore totali: 12 h
Costo: 130,00 € + IVA 22%

Vuoi più informazioni?

Richiedi più informazioni utilizzando il form di richiesta sottostante, ti risponderemo il prima possibile.
Puoi anche telefonarci al numero 02/70108702.

Regala il corso

Regala questo corso

Procedi con l'acquisto del corso da questa pagina. Ti verranno richiesti i dati del partecipante (uno o più di uno) e successivamente i dati del pagante per la fatturazione.

Acquista un buono regalo Corsi Corsari

Acquista un buono regalo Corsi Corsari aperto, di un importo fisso oppure a tua scelta. Il buono regalo ha validità di un anno e può essere utilizzato su qualsiasi corso del nostro catalogo.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Corso online di scrittura horror”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ci hanno scelto

Amiamo rendervi felici.

Ricevi news e sconti

Rimani informato sui nuovi Corsi Corsari, ricevi sconti dedicati in anteprima e le ultime news: iscriviti alla nostra newsletter!

Torna su